I consigli dell'esperto

I consigli dell'esperto (4)

Congressi, Seminari e Workshop, da sempre una occasione per approfondire tematiche importanti con operatori del settore. Ecco perchè è richiesto un alto profilo degli incontri, sia per quanto riguarda i relatori, sia per quello che riguarda i servizi a sostegno degli incontri. Se stai organizzando un congresso con professionisti del tuo settore, o semplicemente uno o più workshop dedicati a chi vuole approfondire le tematiche professionali del settore di appartenenza, devi conoscere assolutamente le novità che la tecnologia mette a disposizione di chi, come te, ha la necessità di contenere i costi e allo stesso tempo offrire servizi profilati e tecnologicamente avanzati. Con questo articolo voglio spiegarti come fare per risolvere alcuni punti critici. Di cosa parliamo oggi? Della tecnologia wireless applicata alla convegnistica. Questa applicazione offre oggi interessanti soluzioni e vantaggi per chi ha la necessità di ospitare contemporanemantre diversi seminari e workshop e allo stesso tempo, aumentare il livello di attenzione e interesse che questo strumento mette a disposizione. Infatti, mentre in una ampia sala rumori e via vai dei partecipanti espongono il partecipante a continue distrazioni, le cuffie wireless “Silent” fanno si che le parole del relatore arrivino direttamente in cuffia, senza filtri, senza suoni esterni, senza distrazioni di alcun tipo. Oltre a questo aspetto, importantissimo, ci sono altri vantaggi che potrai sperimentare. Vediamo quali: 1 - Sostituiscono le cabine di traduzione con costi decisamente più accessibili; fino a tre traduzioni contemporaneamente. 2 - Ti offrono la possibilità di essere in conferenza anche con più di 300 persone senza disturbare ospiti presenti in altre sale, o presenti nella stessa struttura (es. Hotel e Resort). 3 - Tre Workshop contemporanei in tre sale diverse, con tre tematiche diverse, senza interferire o disturbare le altre due. 4 - I VANTAGGI si perfezionano in un noleggio, il nostro, che include un servizio TUTTO INCLUSO, zero problemi per l'organizzazione. Se vuoi, puoi chiedermi ulteriori informazioni. info 347.222.1429

 

 

Mercoledì, 11 Aprile 2018 08:38

I segreti della "Professione Animatore"

Scritto da

Sempre affascinante spiegare questa figura ai ragazzi che si apprestano a frequentare il primo corso per animatore turistico. Una figura delicata che nasce e si sviluppa in una fase evolutiva dei ragazzi molto particolare. Si fa fatica ad accettare infatti, l'idea che fare l'animatore significhi lavorare, sacrificarsi nei week end, ad agosto e più in  generale, nei periodi dove i loro coetanei si godono candidamente le meritate vacanze estive. Per questi eroi del “sabato sera” invece c'è qualcosa in più che li aspetta: una vera e propria avventura costellata da nuove amicizie, conoscenze, luoghi e, perchè no, nuovi amori. Un'avventura che li porterà in una nuova dimensione dove sperimenteranno in più di una occasione emozioni mai vissute. Alcuni pensano che l'animazione sia solo svago e divertimento, altri che sia un sacrificio incredibile visto che si dorme poco, si mangia in fretta e che, in fin dei conti, è molto stressante. Come qualsiasi lavoro non può essere sottovalutato e, soprattutto, fatto bene diventa una incredibile opportunità di crescita nella vita. Una crescita che porterà i suoi benefici. Una cosa è certa: l'esperienza del lavoro come animatore estivo cambia per sempre il punto di vista sulle persone e più in generale sulla vita. Ci sono esempi di personaggi famosi che ringraziano di aver avuto l'opportunità di fare l'animatore in estate, semplicemente perchè questa esperienza li ha condotti verso il mondo dello spettacolo. Tra questi citiamo Teo Mammuccari, Fiorello, Paolo Bonolis. Ecco alcuni SEGRETI allora per affrontare al meglio questa esperienza. La prima qualità di un animatore è il SORRISO; mai musi lunghi o risposte acide. Divieto assoluto di portarsi al lavoro problemi personali. Con il tempo questo esercizio aiuta addirittura ad affrontare la vita con il giusto atteggiamento ed essere, per l'appunto, sempre sorridente. Poi c'è l'aspetto SOCIAL dell'animatore. Già forte prima che nascessero i "Social NETWORK". L'animatore infatti è un social network viaggiante, uno che ha tanti amici, ottime relazioni, conosce i problemi di tutti, ha sempre un sorriso o incoraggiamento per chi gli è vicino, per gli amici dello staff. Un altro aspetto importante deve essere la capacità di saper lavorare in gruppo, il lavoro d' EQUIPE. Riconoscere le attitudini, proprie e degli altri, saperle valorizzare, diventa fondamentale. Elogiare i compagni dello staff è anche una buona prova di maturità raggiunta. La parola chiave diventa dunque: POSITIVITA'. Per essere un animatore perfetto bisogna inoltre avere molta cura del proprio aspetto. Se voi foste gli ospiti o i clienti dell'Agenzia, vi aspettereste dall'animatore una figura sempre in ordine e capace di trasmettere quella sensazione legata alla freschezza e al bello in generale. Curare il proprio ASPETTO dunque diventa fondamentale per trasmettere il massimo della positività. Buona estate a tutti.

 

Lunedì, 26 Marzo 2018 16:33

Baby Schiuma Party - 5 regole importanti

Scritto da

Baby Schiuma Party

5 regole importantissime

Il premio per il genitore più in dell'anno potrebbe essere assegnato tranquillamente al genitore che decide di regalare un divertentissimo baby schiuma party ai propri figli. Come realizzarli? Basta interpellare una delle aziende che producono Baby Schiuma Party certificati, e il gioco è fatto. Ricordate che ai vostri figli piacerà sicuramente tanto, e piacerà tanto anche ai loro amichetti, quindi preparatevi ad un mega party. Bisogna però conoscere alcune regole, fondamentali per far si che la festa sia perfetta per evitare qualsiasi tipo di inconveniente per i propri ospiti, piccoli e grandi. Ecco5 regole fondamentali da rispettare:

1 - SicurezzaChiedete sempre alla ditta che vi fornirà le attrezzature, la certificazione della schiuma. Deve essere attaccata alla tanica che a sua volta deve presentare il tappo non manomesso, per attestare appunto il primo utilizzo. Non transigete, ne va della salute dei vostri bambini. 2 - Location. La schiuma è fatta di bolle di sapone a loro volta formate da acqua, aria e sapone. Ma la schiuma, oltre ad essere leggera, è anche bagnata. Quindi, si necessiterà un luogo senza mobili o altri oggetti che possano essere imbrattati dalla schiuma. Si avrà bisogno di pavimenti e pareti che non subiscano danni. Evitare luoghi chiusi con carte da parati. Quindi orientatevi all'aperto. La pavimentazione migliore è sicuramente quella degli esterni, più resistente dei pavimenti degli ambienti interni. Possono andar bene anche pavimenti lisci, visto che la schiuma non è paragonabile al sapone in termini di scivolosità. Va benissimo anche l'erbetta, sia sintetica che naturale. 3 - AbbigliamentoPreparate abiti di ricambio perchè i vostri bambini si bagneranno, e non poco. Infatti l'ideale sarebbe fare lo schiuma party indossando semplicemente un costume da bagno. Organizzatevi anche con un telo per asciugare i capelli al termine del party. 4 - AccessoriPuò essere molto utile disporre di una cuffia, e un asciugacapelli. 5 - Regole importantiLa novità della schiuma è emozionante, ma gli ospiti dovrebbero comunque essere al sicuro quando giocano con essa. Creare delle regole per la festa, come ad esempio: non togliersi le scarpe, non scivolare intenzionalmente e non sollevare o trasportare nessuno. Ricordare ai bambini che gli oggetti elettronici, come telefoni cellulari o orologi, devono rimanere nella zona per cambiarsi. Enjoy. 

Salvatore di Matteo

Vota questo articolo
(1 Vota)

3 COSE CHE DEVI SAPERE SE VUOI NOLEGGIARE GONFIABILI PER BAMBINI

I giochi gonfiabili rappresentano la soluzione più adatta, comoda e veloce per far divertire i bambini all'aria aperta in maniera non eccessivamente pericolosa: soprattutto con l'arrivo della bella stagione, non c'è niente di meglio che permettere loro di sfogarsi, per di più facendo un po' di movimento, il che non guasta mai in un'epoca comequella moderna caratterizzata sempre più da bambini “ipnotizzati” dai smartphone e tablet. Il pregio dei giochi gonfiabili è che possono essere collocati più o meno dappertutto: basta un piccolo giardino, o un locale di media grandezza per poter installare i tanto agognati gonfiabili. Perché, dunque, non approfittarne? Attenti però alle insidie chesi nascondono dietro la categoria dei noleggiatori di giochi, che annovera purtroppo molta gente che si improvvisa. Ragazzi alle prime armi, noleggiatori con giochi obsoleti e così via.Ricordatevi che è in ballo oltre al divertimento dei vostri figlie e dei loro amichetti, anche la loro salute visto che se non si rispettano le regole possono essercisituazioni spiacevoli. Ecco allora tre utili consigli che vi permetteranno di capire se il vostro fornitore è un professionista oppure un semplice improvvisatore. 1 – I giochi devono essere in pvc e dotati di targhetta metallica (rilasciata dal ministero), e documenti che ne aatestano la revisione annuale, rilasciata da un tecnico (ingegnere o architetto) iscritto all'albo. Chiedete al fornitore, prima di sottoscrivere qualsiasi accordo, di poter visionare questi documenti. 2 – L'Agenzia che vi fornisce i giochi deve essere in possesso di assicurazione contro gli infortuni, la famosa rct, che vi mette al riparo in quanto organizzatori. Fatevi mostrare la polizza alla sottoscrizione del contratto. 3 – Assicuratevi che il fornitore vi garantisca che i giochi siano consegnati in perfetto stato d'uso e che siano igienizzati ad ogni uso. I giochi vanno igienizzati al momento del rilascio e in perfetto stato d'uso. Rispettare queste 3 semplici regole vi permetterà di godere serenamente dei vostri soldi e i vostri figli ve ne saranno grati. Salvatore di Matteo